Ognuno di noi vive dentro di sè una piccola New York. Chi dice no, mente.

New York è entrata nella nostra vita almeno una volta, New York è nei film, nelle series tv che seguiamo, è nelle canzoni e nei videoclip dei nostri artisti preferiti, è nei nostri social e nelle nostre pubblicità.

Tutti noi conosciamo almeno una persona che è stata a New York. Vuoi o non vuoi, è onnipresente.

Ma New York è cara?

La Grande Mela è sicuramente una città ostica per chi vuole fare una vacanza con un budget basso, ma non allarmiamoci, come ogni posto del mondo ci sono sempre dei trucchetti per ridurre i nostri costi.

Risparmiare a New York si può, vediamo come!

Quando andare a New york per risparmiare

La pianificazione parte sempre con questa domanda: quando?

Il periodo di bassa stagione va da gennaio a febbraio. In questo arco di tempo vi si possono trovare biglietti aerei a prezzi più ridotti rispetto al resto dell’anno. Lo stesso vale anche per gli alberghi. Inoltre in questo periodo c’è una bassa affluenza di persone perciò sarà facile recarsi nei ristoranti o nei rooftop e trovare i posti che solitamente è difficile trovare senza una prenotazione.

L’unico nemico di questo periodo è il clima.

Le temperature difficilmente superano i 4° gradi e potrebbero scendere addirittura ai -10°. Non mancherà neanche la neve, che renderà magica l’atmosfera di New York regalandovi un Natale prolungato. 

Ma se il nostro obiettivo principale è risparmiare senza rinunciare alla city, basterà riempirci di vestiti pesanti e il gioco è fatto.

Dove dormire nella Grande Mela

Potete provarle tutte ma risparmiare a New York sull’alloggio è dura: gli alberghi sono cari.

Per schivare i prezzi folli degli alberghi si può optare per gli appartamenti, magari cercando anche su Airbnb che propone un numero infinito di sistemazioni.

Alloggiare in un appartamento vi darà anche la possibilità di risparmiare sul cibo. Potete comprare gli ingredienti al supermercato e poi cucinarvi la cena e prepararvi dei panini per il pranzo.

Ma se invece non volete perdervi il comfort degli hotel allora vi posso dare un consiglio: evitate Manhattan.

I prezzi di Manhattan sono proibitivi.

Niente panico, infatti molti newyorkesi che lavorano a Manhattan vengono da quartieri diversi e il consiglio che vi voglio dare è Brooklyn.

I prezzi di Brooklyn sono più abbordabili e vi daranno la possibilità di alloggiare in una zona meno turistica e quindi più autentica. Inoltre è un quartiere ben collegato grazie alla metropolitana che in una decina di minuti vi porterà a Manhattan.

Molti sottovalutano questo quartiere che però ha una grande vena artistica, non è difficile imbattersi nei murales o in locali di ristorazione e bar con design originali.

Occhio che Brooklyn è un grande quartiere, infatti la cosa migliore è quello di cercare una sistemazione nella zona di Downtown Brooklyn e possibilmente vicino alla metropolitana.

Mangiare a New York

Se andrete a mangiare in un ristorante ricordatevi una cosa, a New York o meglio, negli Stati Uniti, c’è la fastidiosa regola della mancia.

Non potete scamparla, la mancia (o tip, in americano) è obbligatoria. O meglio, il fatto che sia obbligatoria è una bufala, ma negli ultimi anni, nelle città turistiche, questa pratica è considerata una normalità. Se non paghi la mancia ti guarderanno male e sono anche capaci di fare delle scenate… quindi non tentate di fare i furbi!

Aggiungo anche che la mancia la si dà ai camerieri perchè il loro salario è basso e sopravvivono grazie a questo. Io trovo questa pratica scorretta perchè ciò significa addossare alle spalle dei clienti la responsabilità della “sopravvivenza” del cameriere quando basterebbe che il datore di lavoro alzi dignitosamente lo stipendio.

Torniamo a noi, abbiamo detto che i ristoranti sono cari e in più dobbiamo considerare anche le mance che solitamente sono del 15-20% sul prezzo finale.

Fortunatamente gli USA sono la patria dei fast food. Esiste ogni tipo di fast food per tutti i gusti e per tutte le fasce di prezzo, avrete l’imbarazzo della scelta. Parlo non solo delle ben note McDonald’s, Burger King, Dunkin Donuts e così via, esistono anche piccole catene capaci di venderti una fetta di pizza a 1$.

E non dimentichiamoci che uno dei cibi che simboleggiano la Grande Mela, sono gli hot dog!

Infatti è semplice trovare per le strade dei piccoli carrettini che vendono hot dog a meno di 3$, perfetti per uno spuntino veloce a pranzo. Perfetto se volete risparmiare a New York.

Inoltre molte delle catene di supermercati offrono snacks, sandwiches, gelato e molto altro da portar via al volo e a un prezzo imbattibile. Un esempio di queste catene è la famosissima 7-Eleven ed è tra le più economiche, non vi deluderà. Vi lascio il link così potete scoprire voi stessi di che cosa sto parlando.

Muoversi a Manhattan

Muoversi a Manhattan

I newyorkesi sono famosi per essere tra gli abitanti con la camminata più veloce al mondo. Sono sempre di fretta per dirigersi al lavoro e se intralci il loro passo sbuffano, per i newyorkesi il tempo è denaro. Questa pratica della camminata veloce ricorda un po’ quella degli abitanti di Milano ma i milanesi non detengono nessun primato per essere i pedoni più veloci, al contrario i newyorkesi si collocano nella top 10.

Detto ciò, armatevi di scarpe comode e scoprite la Grande Mela a passo d’uomo. É il miglior modo per visitare la città, per studiarla e fotografarla con i vostri occhi senza tralasciare i dettagli. 

Per le distanze maggiori vi consiglio di evitare i taxi. I taxi gialli sono l’emblema di New York, non lo metto in dubbio, ma credo sia un mezzo superato e inadatto per chi vuole ottimizzare costi e tempi. Per esempio una corsa del taxi potrebbe costarvi di più se trovate traffico (e a Manhattan non è cosa rara). In più vi ricordate le mance? Anche il tassista se l’aspetta da voi.

Leggermente meglio è Uber, molto usato negli Stati Uniti e comodo, basterà prenotare la corsa tramite l’app e dopo pochi minuti la vettura raggiungerà la vostra posizione. Si può pagare la corsa nell’app e quindi eviterete le noie delle mance o incomprensioni di prezzo. Tuttavia il traffico può essere d’intralcio ai vostri piani. Vi consiglio di usare Uber per spostamenti serali, per andare e tornare in albergo dai locali notturni, è più sicuro rispetto ai mezzi pubblici.

Il mezzo che preferisco in assoluto per risparmiare a New York e per le grandi distanze è la metropolitana. Efficiente, veloce, e detiene poco più di 450 stazioni, quindi la troverete ovunque e raggiungerete qualsiasi punto in cui sceglierete di andare. Sono di una comodità disarmante e sono anche molto economiche. Ad esempio l’opzione migliore è fare la MetroCard da 7 giorni con cui potrete usufruire illimitatamente della metropolitana e dei bus a soli 32$.

Un affare, soprattutto se si pensa che una sola corsa costa 2.75$. Come se non bastasse, la metro opera 24 ore su 24 in tutti i giorni della settimana, ma in alcune ore della notte alcune linee sono chiuse e altre linee fanno fermate differenti. Meglio informarsi prima, se vogliamo fare le ore piccole in qualche locale notturno. 

Cosa vedere gratis a New York

Infine non mancano le attrazioni che si possono vedere senza spendere 1$ o comunque ad un prezzo ridottissimo. Un mio consiglio è fare la passeggiata o, in caso di temperatura piacevole, un po’ di jogging e attività sportiva a Central Park, il polmone della città e un luogo che regala sempre emozioni a qualsiasi stagione.

Altro parco da evidenziare è il Bryant Park che d’inverno rilascia un’atmosfera mistica grazie alle luci natalizie e d’estate si trasforma in un cinema a cielo aperto. Altra attrazione che non richiede neanche 1$ è il Ponte di Brooklyn. Ponte storico ma dal fascino intramontabile e collega il quartiere di Brooklyn con la luccicante Manhattan. Giorno o notte che sia, vi lascerà sempre senza fiato. Anche Times Square, la piazza più famosa di Manhattan, è un’attrazione a cielo aperto.

Potrei andare avanti fino all’infinito, il mio consiglio è perdersi per le strade di New York, dove ogni via ha una vita propria, ogni quartiere ha dei muri e delle case che raccontano una storia. É proprio questo il punto più forte della città, la sua diversità, il suo melting pot

Insomma, numerose sono le attrazioni che potete vedere senza spendere nulla, e come se non bastasse, ci sono musei che hanno degli ingressi liberi a seconda dei giorni della settimana. Cliccate su questo link per avere una lista aggiornata.

Cosa vedere gratis a New York

Conclusione

Risparmiare a New York si può, è una città creata per realizzare i sogni e se il vostro è quello di mettervi nei panni di un newyorkese DOC, godere della città come se fosse vostra e allo stesso tempo spendendo poco, beh… IMPOSSIBLE IS NOTHING.